Occhiali 3D

Una circolare del Ministero della Salute ha rilevato che nei bambini l'utilizzo di occhiali 3D può provocare qualche disturbo quale nausea, vertigine ed emicrania.
Peraltro, gli stessi disturbi possono riguardare anche gli adulti se lo spettacolo osservato si prolunga per un tempo eccessivo senza interruzione.
La conclusione è che l’utilizzo di occhiali 3D è controindicato per i bambini al di sotto dei sei anni d'età.

Un altro problema messo in evidenza è il rischio di infezioni batteriche e virali derivanti dall’utilizzo di occhiali 3D multiuso.
In questo caso il parere è che agli spettatori debba essere garantita la fornitura di occhiali monouso.